Come organizzare il lancio di un servizio online

Tutte le fasi per organizzare il lancio del tuo prossimo servizio o corso online senza perdere la testa

Devo ammetterlo, nel momento in cui ho scritto il titolo di questo articolo, mi è venuto in automatico aggiungere: “senza perdere la testa!”.

Si, perché quando si organizza il lancio di un nuovo servizio perdere la testa e trovarsi sommersi dalle cose da fare è un attimo.

E’ praticamente un anno che lavoro continuamente sui lanci di servizi per i miei clienti e in questi mesi posso dire di aver sperimentato veramente molte strategie, molti tool e, anche, cosa non fare! Per questo motivo, in quest’articolo ti mostrerò tutte le fasi per organizzare il lancio di un servizio, senza davvero perdere la testa! Partiamo subito!

Perché usare troppi strumenti a lungo andare può risultare pericoloso?

E’ facile guardare i lanci altrui e pensare “wow che bello, voglio farlo anche io così”. In effetti, se dai un’occhiata su Instagram sembra tutto facile, poi ti metti al lavoro e ti rendi conto che, quello che non avevi considerato prima, è proprio quanto tempo ci vorrà per lanciare un servizio!

E lì inizia la frustrazione, il senso di inadeguatezza e procrastini il tuo lancio per riprenderlo quando avrai più tempo, cioè mai!

Un lancio sta tutto nell’organizzazione e nella creazione di sistemi che ti aiuteranno adesso, ma anche per i lanci futuri.

Roma non è stata costruita in un giorno e nemmeno il tuo lancio può esserlo!

Scarica il toolkit gratuito per organizzare e automatizzare il tuo lancio

Una risorsa completa per organizzare un lancio perfetto, con una checklist, automazioni già pronte e un sistema di monitoraggio e di analisi dei dati di un lancio.

Un lancio si compone di diverse fasi, nelle quali il tuo impegno sarà diviso in base alla strategia di marketing che intendi applicare. E il completamento di queste fasi dovrà creare un’aspettativa nel tuo pubblico, che sarà sempre più alta, per scaldarlo e avere un cliente pronto ad acquistare da te!

La prima di queste fasi è il pre-lancio, ovvero il periodo antecedente al lancio del prodotto che intendi proporre al pubblico. Poi segue il lancio vero e proprio, ovvero il periodo nel quale parlerai solo e soltanto del tuo prodotto o servizio, fino quasi a recitare a memoria una poesia. Infine, il post lancio, che è altrettanto importante, perché ti permette di valutare la tua offerta e la strategia che hai attuato. Non dimenticare, in quest’ultima fase, di ringraziare il pubblico che ti ha seguito nel viaggio.

Inutile dire che un lancio è così variegato, ci sono così tante strategie diverse che dipendono in primis dal pubblico di destinazione, dal momento dell’anno in cui ti trovi e dal tuo prodotto, però qui voglio mostrarti alcuni elementi sui quali lavoro quando affianco i miei clienti nei loro lanci.

Riscalda l’atmosfera con il pre-lancio

Con il pre-lancio devi riscaldare il pubblico, renderlo consapevole che qualcosa bolle in pentola e uno strumento che puoi utilizzare per fare questo è proprio la mail.

In questa fase, quello che devi fare è dare valore, per fare in modo che il pubblico sia incollato alla casella email in attesa della tua prossima novità. Ancora meglio, sviluppa strategie che mettano in fermento il tuo pubblico con qualche trucchetto. Ad esempio, puoi iniziare a stuzzicare il pubblico con un indovinello oppure introducendolo con alcuni piccoli indizi e sfide divertenti. Crea un’attesa che stuzzichi la curiosità. Per un’azienda che realizza giochi, abbiamo inviato una serie di mail con una caccia al tesoro, chi avrebbe trovato il tesoro, avrebbe ricevuto un coupon con il 10% di sconto all’apertura del carrello. Piccole cose come questa faranno parlare di te e del tuo prodotto prima ancora che inizi il lancio vero e proprio!

Cerca di essere ovunque

Per prima cosa, organizza il calendario editoriale, dividendo in maniera equa i contenuti legati al prodotto che stai per lanciare. Io utilizzo la visualizzazione calendario di Asana o Clickup, e inserisco gli argomenti giorno per giorno, le indicazioni sul copy e sull’immagine che intendo pubblicare. Passo poi alla programmazione dei post su Postpickr o Content Creator di Facebook.

In questa fase è importante mostrarsi ovunque, su tutti i canali, così che tutti possano vederti. Quindi, abbiamo parlato di partire con l’email marketing, poi però utilizza i social media, quelli dove sai che è presente il tuo pubblico. Cerca collaborazioni con influencer che hanno un forte seguito su quel social, in modo da raggiungere anche chi ancora non ti conosce. 

Segmenta il pubblico sulla base delle loro azioni

Nella programmazione di un lancio, una buona parte del tempo viene impiegato anche nella creazione delle automazioni. Per crearle, dobbiamo veramente calarci nei panni del cliente e fare il famoso “viaggio del cliente”, per pensare come penserebbe lui e accompagnarlo nel tragitto verso l’acquisto.

Quindi, valuta i contenuti e la formula che avrà il lancio. Terrai una masterclass, un webinar registrato, un quiz? Tutti i contatti aprono le tue mail, in che percentuale? Aprono ma non cliccano sui link?

Questi sono tutti dati che ti serviranno per capire come ragionano i leads che stai acquisendo e, nel caso, correggere anche il tiro strada facendo. Per esempio, analizzando questi dati, potresti renderti conto che qualcosa che dici non è chiaro. Allora, perché non fare una diretta su Instagram per rispondere alle domande?

In base al comportamento degli utenti, applica dei tag, ad esempio se usi Activecampaign, e segmenta il tuo pubblico per creare un’esperienza tagliata su misura, con email e strategie disegnate ad hoc.

Personalizza il viaggio del tuo cliente!

Questa è la parte che più adoro nel preparare i lanci con i miei clienti, perché c’è veramente una varietà di strategie dettate dai comportamenti diversi del pubblico ed è questo che rende unico ogni lancio!

E se ti senti in ansia per tutto questo, sappi che dividere il lavoro con un professionista  rende il tutto molto più piacevole.

Organizza il lancio

È ora che comincino i giochi! Fissa sul calendario la data del lanciostabilisci gli obiettivi, il budget e la squadra che ti accompagnerà. Pianifica una riunione con la tua Consulente per l’organizzazione aziendale o il tuo team e definite le attività da svolgere per il lancio.

Assicurati di concludere il meeting con:

  1. una strategia di lancio
  2.  un obiettivo misurabile e realistico
  3. indicazioni sul budget (risorse, fornitori, marketing, piattaforme, tool)
  4. di cosa avrete bisogno per creare il tutto.

Avere questi dati, ti aiuterà a mappare il tuo lancio. Puoi anche iniziare a mappare il tuo pubblico potenziale (ricorda la segmentazione e tutte le cose positive che ne derivano) e creare la roadmap per il tuo prodotto prima di lanciarlo sul mercato. In genere, utilizzo Mural per creare flussi di lavoro e roadmaps, che propone anche templates già preimpostati, che dovrai solo personalizzare.

Se vuoi sapere come organizzo io i lanci per i miei clienti su ClickUp, guarda il video qui sotto:

Pianifica il lancio

Inizia la parte divertente, almeno per me!

Ricordi la roadmap che hai creato? Ecco ora è il momento di tradurla in un riferimento temporale sul tuo Project Management tool, che sia Clickup o Asana. Quindi crea diversi micro progetti, con le attività da portare a termine per te e per i tuoi collaboratori o la tua VA. Non dimenticare di integrarli con il calendario editoriale per la comunicazione online, con i contenuti da sviluppare in questo periodo per aiutarti a raggiungere il tuo pubblico.

Non dimenticare di lasciarti un po’ di spazio per qualche cambio di rotta o per implementare qualcosa nella tua strategia. Il lancio deve anche divertirti, perciò non essere troppo rigid@ nel fissare le date.

Parte il lancio

Questo è il momento in cui sarai sul campo a creare, scrivere, progettare (con il tuo team, naturalmente!) in linea con il tuo piano di marketing. È anche essenziale testare il processo prima di effettuare il lancio dal vivo, appianare i pochi nodi e risolverli prima che tutti stiano già acquistando. Perciò testa i carrelli, prima della loro apertura o che le persone entrino in automazione quando si iscrivono alla tua mailing list, che ricevano il freebie o che i dati per presentarsi al webinar siano chiari e corretti.

Monitoraggio

I carrelli sono aperti, inizia la fase di vendita. Ma oltre a presentarti al pubblico per lanciare effettivamente il tuo prodotto/servizio, ti consiglio di monitorare la reazione, i risultati e apportare micro-miglioramenti se necessario.

Lo so, i numeri sono noiosi, ma tieni traccia dei risultati ottenuti dal tuo lancio, non solo in termini di vendite, ma anche aperture delle mail, click sui link, visualizzazioni dei post sui social, senza dimenticare le visite sul tuo sito e il numero di nuovi leads nella tua mailing list. Alcuni nuovi contatti potrebbero anche comprare altri prodotti o servizi, non solo o non esclusivamente quello che stai lanciando. Anche questo è un risultato.

Chiusura e post lancio

La parte finale del ciclo di vita del lancio, ma probabilmente la più sottovalutata.

Con i numeri raccolti, fai un debriefing finale dal lancio con il tuo team, in modo da poter capire cosa è andato bene o cosa deve essere migliorato per la prossima volta! Questa è anche la tua occasione per ringraziare il tuo pubblico e sviluppare legami più profondi con i nuovi contatti o i nuovi clienti, utile per rinsaldare il brand.

Come ti ho detto anche prima, un lancio deve essere anche divertente, non solo per i guadagni e gli obiettivi che stai raggiungendo, ma offre anche al tuo nome e al tuo brand l’opportunità di avere un impatto su più persone e cambiare la loro vita in meglio.

Perciò non dimenticare ti sorridere e di divertirti!

Sono Floriana e aiuto i piccoli business e le agenzie di marketing a impostare i loro processi interni e gestire i progetti per migliorare la loro produttività.

Dal 2017 ho perfezionato i miei metodi per aiutare imprenditori e imprenditrici digitali a semplificare il lavoro, restare efficienti e organizzati così che possano recuperare un po’ del proprio tempo, non essere costantemente impegnati sul lavoro e iniziare a guidare la propria attività con fiducia e con una visione a lungo termine.

È tempo di decidere come vuoi bilanciare la tua vita e i tuoi affari senza sacrificare la tua salute mentale. Le tue idee, i tuoi progetti sono realizzabili a partire da oggi.

Condividi il tuo amore